dogbuddyIl cane è il miglior amico dell'uomo, e questo si sa, e a confermare questa affermazione, l’anno scorso, nel settore pet-tech, sono stati investiti a livello mondiale circa 154 milioni di dollari (cifra quattro volte superiore a quella di quattro anni fa) e, nello scorso anno, si è vista una crescita di interesse e investimenti in tutta l’industria legata agli animali domestici.
Compriamo cibo di qualità, giochi che stimolano la sua intelligenza, paghiamo lezioni di addestramento e non gli facciamo mancare niente.
Quando è con noi gli offriamo tutto l’amore che abbiamo, lo facciamo giocare, correre e lo coccoliamo. I problemi sorgono quando non possiamo stare con loro perchè impegnati con il lavoro o quando andiamo in ferie e non lo possiamo portare con noi.
Sono nate così le figure, sempre in misura maggiore, dei dog sitter. Amanti degli animali con esperienza che si occupano del cane in modo professionale e amorevole quando non possiamo farlo noi. Il dog sitter offre un soggiorno casalingo e senza gabbie e un’attenzione personalizzata 24h su 24.
Ed è così che è nata DogBuddy, la comunità online leader in Europa che permette di trovare il dog sitter ideale. Si possono cercare tra centinaia di sitters approvati da DogBuddy, leggere le recensioni di altri proprietari di cani, conoscere la persona, vedere la sua casa e prenotare online in tutta sicurezza.
Inoltre, il cane sarà coperto da assicurazione veterinaria e RC fino a 2 milioni di euro.
DogBuddy , il marketplace europeo di dog sitting in più rapida crescita, ha ricevuto oltre 5 milioni di euro in investimenti per continuare la sua espansione in Europa.
Con questo nuovo finanziamento, DogBuddy arriva a un totale di circa 10 milioni di euro ottenuti raddoppiando i fondi raccolti fino ad oggi e diventando il marketplace di dog sitting più finanziato in Europa.
(db)

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn