Stampa
Categoria: Cultura

tota pulchra1108Ad Assisi, presso la Sala della Conciliazione nello storico palazzo del Comune, alla presenza del sindaco, Stefania Proietti, si è svolta "Assisi per i giovani 2018. Arte, cultura e sport". Manifestazione organizzata dall' Associazione di promozione sociale "Tota Pulchra" (che vuol  promuovere la cultura dell'arte come mezzo di miglioramento della società, e dar modo a nuovi talenti d'esprimersi): con la collaborazione appunto del Comune di Assisi, da sempre impegnato in iniziative di dialogo interreligioso e interculturale. "Un appuntamento - ha precisato Stefania Proietti - caduto esattamente 2 anni dopo la visita alla nostra città di Papa Francesco, per l' VIII Centenario del Perdono di Assisi (l'indulgenza plenaria concessa nel 1216,  per i giorni 1 e 2 agosto, a tutti i fedeli, da Onorio III su richiesta di  San Francesco, N.d. R.). E che, in linea col pensiero di questo Pontefice (volto a promuovere la personalità dell' uomo nella sua completezza, difetti inclusi) , per iniziativa s di "Tota Pulchra" vuol diffondere la cultura dell'arte e dello sport, specie tra i giovani".
L'evento ha preannunciato in qualche modo la XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi: che si terrà, sul tema «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale», a ottobre prossimo, come stabilito dal Pontefice nella recente Assemblea sinodale sulla famiglia. “Una manifestazione che Tota Pulchra - ha precisato il Presidente, Mons. Jean Marie Gervais , membro del  Capitolo Vaticano - ha organizzato quest'anno per la seconda volta, dopo che, nel 2017, fummo tra le poche associazioni   a rispondere all'appello  di Papa Francesco agli artisti affinché, attraverso il loro ingegno creativo, la società si riappropri di quell’identità perduta in un’epoca contraddistinta dall’assenza di valori. Da qui abbiamo avuto,  allora, l'idea d' una  “Giornata mondiale sull’Arte dello scarto e degli scartati”:  in linea sempre  col  pensiero del Santo Padre, dove centrale è il rifiuto della "cultura dello scarto", di quel consumismo frenetico che, a livello planetario, finisce col farsi alibi per le peggiori ingiustizie sociali e ambientali".
Sono intervenute - in un dibattito moderato dalla criminologa Immacolata Giuliani -le principali associazioni promotrici dell' iniziativa insieme a Tota Pulchra. Come la casa editrice "Ars Illuminandi", l'associazione "Fare ambiente", “movimento ecologico europeo” , rappresentata da Anna Zollo, responsabile dell' Ufficio Studi e ricerche ( "Nati nel 2017, abbiamo gruppi di volontari del "Laudato Si'"
(ff)

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn