strega 2013Dal profilo Twitter @FondBellonci, account istituzionale da cui partono tutte le comunicazioni autorizzate riguardo le candidature al Premio Strega 2013, con un tweet è stato annunciato che quest’anno, tra i libri presentati dagli Amici della domenica, ce n’è anche uno nato in casa BookSprint. Stiamo parlando di “Da costa a costa”, opera scritta a quattro mani da Lorenzo Bracco e Dario Voltolini, presentata alla Fondazione Bellonci da Silvio Perrella, critico letterario e già direttore del Premio Napoli e dallo scrittore e romanziere noir Marcello Fois. Per i due autori, adesso, è cominciata l’attesa della valutazione da parte del comitato direttivo, l’organo preposto a scegliere le dodici opere che si disputeranno il LXVII Premio Strega, che si pronuncerà in merito dopo la metà di aprile.
Il libro, che ha colpito soprattutto per la prosa simpatica e di presa immediata con cui Bracco e Voltolini hanno raccontato il viaggio per mare di uno psicoterapeuta e di un suo cliente, però, ha già ottenuto ottimi riscontri. Sia Fois che Perrella, infatti, ne hanno sottolineato la nota umoristica che pervade il diario di quest’avventura, dove s’incontrano compagni di viaggio, escursioni, luoghi meravigliosi, gag irresistibili e tante emozioni.
In particolar modo, Marcello Fois lo definisce “un’escursione contemporanea dentro un genere classico desueto e assai arduo: il comico. La dimostrazione che c’è spazio per una scrittura lieve, ma non per questo superficiale. [… ] procede con la levità profondissima di un Jerome K. Jerome, sostenuta da una scrittura controllatissima e sempre efficace”. Silvio Perrella, invece, dopo aver letto “Da costa a costa” definisce lo stile dei due autori “una scrittura d’indagine psichica e geografica, tutta tenuta su una nota implicita di umorismo: un umorismo usato come un distanziatore dal dolore, ma anche capace di mischiarsi alla pietà”.
Originalità della storia che si rispecchia anche nella singolarità della coppia scrivente. Bracco e Voltolini, infatti, hanno due formazioni totalmente diverse. Nel loro libro (148 pagine, disponibile anche in versione ebook) lo stile di un filosofo, medico, specialista in fisiatria, nutrizionista, psicoterapeuta, scrittore di saggi e pubblicazioni scientifiche, Bracco, incontra quello uno scrittore, librettista, pubblicista, Voltolini. Il risultato, perciò, non poteva che essere travolgente, per un testo dove l’umano affaccendarsi viene sdrammatizzato da uno sguardo fresco e affettuoso, dall’umorismo che permette di prendere la vita per il verso giusto.
(Com)

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn