spaghetti tarocchi Prodotti alimentari "made in Italy" contraffatti: i pirati agroalimentari ogni anno portano via dall'Italia 60 miliardi di euro di valore di cibo contraffatto e spacciato nel mondo come Italian sounding. Il dato e' fornito dal capo del Corpo forestale dello Stato, Cesare Patrone, sentito dalla comissione Agricoltura della Camera.
"La difesa del territorio, delle risorse agroalimentari e della legalità e' una priorità del nostro Paese- ha sottolineato Patrone- I cibi contraffatti si avvalgono della indeterminatezza sull'origine e provenienza della materia prima alimentare. Sin dall'immediato futuro si deve mettere in atto ogni sforzo per potersi avvalere di una legislazione nazionale e comunitaria che individui con chiarezza per le aziende e i consumatori l'origine della materia prima trasformata. Solo attraverso la tracciabilità del cibo e' possibile tendere a una maggiore sicurezza".
E l'attività di presidio del Corpo forestale nell'ambito  del settore agroalimentare, aggiornata a una settimana fa- il 30 settembre appena trascorso- si concreta in questi numeri: oltre 4.700 controlli effettuai, piu' di 170 persone denunciate, circa 700 sanzioni amministrative elevati per un importo complessivo comminato di circa 1.900.000 euro.
(sbo)

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn