sicurezzaCome già segnalato su questa agenzia, continua l’ondata di spam proveniente dal dominio internet libero.it
Il gestore di posta elettronica è a conoscenza del problema e gli utenti, da quanto emerge leggendo i commenti sui social networks, iniziano a pensare che la soluzione migliore sia migrare in favore di provider più attenti alla sicurezza.
Riportiamo il comunicato apparso sulla pagina ufficiale Facebook di Libero.it

 


In merito ad alcune segnalazioni che ci sono pervenute relative ad attività di spam, desideriamo comunicarvi che i problemi che stanno interessando alcuni account di posta elettronica Libero.it hanno fatto partire le procedure di controllo, come previsto dalle nostre policy in tema di sicurezza. Al momento non è stata riscontrata alcuna violazione dei nostri server, la cui sicurezza è costantemente monitorata. Con l’occasione si ricorda che nei casi di spoofing (invio di spam apparentemente proveniente dal proprio account di posta) il modo più efficace di tutelarsi è seguire le raccomandazioni dei provider in tema di gestione e utilizzo delle password. Invitiamo tutti a consultare il seguente link, http://aiuto.libero.it/sicurezza/tutela-della-casella-di-posta/faq/7203.phtml in evidenza nella sezione di aiuto preposta.

 


E’ dovere di cronaca riportare che questa problematica è avvenuta altre volte in passato e basta fare 2 ricerche su Google per scoprire che le risposte del provider in questione erano pressappoco identiche a quella riportata poc'anzi.
Visto che il vostro account sembra esser stato compromesso e che il gestore preferisce addossare la colpa, tanto per cambiare, agli utenti, non ci resta che propendere per l’extrema ratio; creare un nuovo indirizzo di posta.
Cambiare indirizzo email però non è facile, specialmente dover ridiffondere il nuovo indirizzo a tutti i contatti più importanti, potrebbe risultare particolarmente noioso.
Ecco come fare per sviare il problema automatizzando la procedura.
Per prima cosa, bisogna creare un nuovo indirizzo di posta. Fortemente consigliato un account Gmail, Yahoo oppure Outlook

A questo punto, andate sul portale di Libero.it e dalla colonna di destra selezionare la Rubrica, tutti i contatti e svuotare tutta la rubrica andando poi in alto sul pulsante per selezionarli tutti insieme e successivamente cliccando in alto a destra su “elimina contatti”.
Sempre in alto a destra è data la possibilità di esportare tutta la rubrica in formato testuale, per poterla poi re-importare altrove. Magari su un account Gmail o Outlook già pronto per essere collegato e sincronizzato al vostro smartphone Android o Nokia con Windows Mobile.

libero 4 Fatto ciò, andando in alto su “IMPOSTAZIONI”, non ci resta che applicare un messaggio di auto-risposta e un auto-inoltro di tutti i messaggi ricevuti su questo account verso il nuovo account precedentemente creato.libero 5
libero 6
libero 7

Con questo articolo, non vogliamo certo screditare libero.it.; del resto, il servizio di mail viene offerto gratuitamente e spesso gli utenti tendono ad utilizzare password ridicole a discapito di quanto più volte segnalato nelle FaQ del provider stesso.
Potreste sfruttare l’occasione, però per provare i nuovi e potenti strumenti, gratuiti, offerti dai colossi del web.

(SP)

 
Di seguito (clicca per ingrandire), uno scorcio della pagina di Libero, dove si apprende il disappunto degli utenti

libero 3

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn