fortunata filmAppena iniziata la grande rassegna sulla Croisette, dove insolitamente questa 70° edizione non vede in concorso alcuna pellicola italiana, arriva domenica sullo schermo di critici e appassionati, nella sezione ‘Un certain regard’, il nuovo film di Sergio Castelletto, Fortunata. Mentre il 21 maggio la pellicola verrà presentata a Cannes, il giorno prima sbarcherà massicciamente nelle sale della penisola, distribuita in 400 copie da Universal Pictures. Preannunciandosi al pubblico come una pellicola intensa ed emozionale, ma totalmente immersa nella realtà delle contraddizioni sociali e personali, come di un non dimenticato cleavage centro/periferia, anche stavolta Castellitto si avvale della moglie, la scrittrice Margaret Mazzantini, per delineare i contorni di una storia di una giovane donna e madre. Una vicenda nettamente contemporanea che rispecchia e rinvia alle molte vissute e conosciute dal basso, nelle pieghe delle maggiori e sempre più disarticolate metropoli italiane.

E’ la fatica del vivere, di una quotidianità sofferta, in lotta contro le avversità, dove la prova continua è insistere nel ricercare, però, barlumi di luce e la possibilità di risolversi e ritrovarsi, nel tentativo non vano di affermazione con il lavoro.
La caparbia volontà di riscatto della protagonista, Fortunata, interpretata da Jasmine Trinca, troverà ostacoli ininterrotti ma, imponendosi durezza e determinazione, si indirizza senza tregua verso la realizzazione dei proprii sogni. La parrucchiera a domicilio Fortunata programmerà, infatti, tutto in funzione del raggiungimento dell'obiettivo, un negozio tutto suo, forzando e spezzando fors'anche se stessa nel forsennato intento. E sarà solo un imprevisto, sentimentale e amoroso, che Fortunata non aveva preso in considerazione, a mettere fuori orario lo scadenzario della sua vita, strettamente rivolto ad un'unica, agognata meta.

Con la Trinca, gli altri interpreti di Fortunata: Stefano Accorsi, Alessandro Borghi, Edoardo Pesce e la grande Hanna Schygulla in un insolito cameo.
(RoPag)

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn