settimana baratto 17Sono 800 i B&B tra gli associati al portale www.Bed-and-Breakfast.it che ad oggi aderiscono alla nona edizione della Settimana del Baratto: porte aperte da lunedì 13 fino a domenica 19 novembre. A conferma che la formula del baratto è condivisa e vincente , anche quest’anno il sito www.SettimanadelBaratto.it e i canali Facebook dedicati all’iniziativa registrano una massiccia partecipazione al consueto appuntamento novembrino, come testimonia pure la riuscita di www.BarattoBB.it, la piazza dove lo scambio dura tutto l’anno.
La formula prevede che i viaggiatori, scegliendo un alloggio gratuito qualunque sia la meta prescelta, al nord come al sud della penisola, ricambia l’accoglienza con prestazioni manuali e creative o beni di consumo e strumentali richiesti dai gestori dei bed and breakfast.
Per esempio, Una Casa nel Bosco, nei pressi delle Terme di Genova, chiama a raccolta volenterosi taglialegna e giardinieri che si mettano all’opera sull’ettaro di terreno della struttura, a cui manca un po’ di manutenzione. La Scalinatella di Roma offre camera e colazione in cambio di olio di frantoio e verdure dell’orto. I proprietari di Palazzo Beau a Modica (Ragusa) sono in cerca di specchi vintage: chi ne avesse uno e decidesse di affidarlo ad attente mani altrui si aggiudicherebbe un soggiorno nella città barocca patrimonio dell’umanità.
Le frontiere della Settimana del Baratto si stanno intanto allargando a macchia d’olio al di fuori dell’Italia. La Barter Week, gemella internazionale del progetto locale, ha già ottenuto l’assenso dei B&B di 49 paesi dislocati nel resto d’Europa e in Africa, America, Asia e Oceania: un successo inatteso in vista dell’effettiva prima mondiale, che si terrà a novembre 2018 in concomitanza con il decimo anniversario dell’evento nostrano.
Il sito www.BarterWeek.com raccoglie i bed and breakfast esteri pronti al baratto, una dimensione che, legata com’è a quella del dono, porta inevitabilmente con sé risvolti virtuosi.
(com)

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn