personal chefÈ Roma la capitale del catering e dei cuochi a domicilio. Crescono infatti a due cifre le richieste nell'ultimo semestre per catering e personal chef in Italia, con un aumento del 34 % delle richieste per organizzare pranzi e cene a casa con Roma che viene incoronata la città con più richieste di catering per eventi pubblici e privati.
Le regioni più calde sono il Lazio con Roma in prima linea, seguita dall'Umbria con Terni e dalla Toscana con Siena e Prato pronti a organizzare un catering a domicilio. Quarto posto al Veneto con Venezia e Padova. Le altre regioni compresa la Lombardia sembrano essere meno interessate ad avvalersi di un cuoco a domicilio.
Gli utenti inoltre richiedono sempre più finger food ed è in aumento il numero di catering organizzati per eventi diversi dai matrimoni.
Sono questi i dati analizzati e tratti dalle ultime 1.000 richieste di preventivo ricevute su Justpro.it, piattaforma di ricerca di servizi, professionisti e location per l'organizzazione di eventi. Secondo Ivan Laffranchi, Ceo di JustPRO: "Vengono richiesti molti catering per feste di laurea e compleanni importanti come i 30 e i 40 anni e, visto il crescente interesse per questo genere di servizio, si aprono nuove opportunità di lavoro per giovani cuochi imprenditori che possono iniziare con zero investimenti come chef a domicilio per poi ampliare il business organizzando un lavoro più strutturato e offrire un servizio di catering professionale".
Sul fronte dei prezzi il personal chef è sicuramente più economico con un prezzo medio di 35 euro per coperto contro i 48 euro del catering che, per ovvie ragioni di costi correlati alle attrezzature e al personale, è più caro mentre, per quanto riguarda gli invitati, il numero medio di ospiti previsti da chi vuole organizzare un matrimonio o un altro evento con un catering è compreso tra le 40 e le 80 persone mentre per lo chef a domicilio il numero di invitati non supera mai la dozzina.
(pro)

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn