wine show“Un sorso al Cuore” è lo slogan della terza edizione del Wine Show, che quest’anno si svolgerà a Todi. Più di cento le cantine che hanno già aderito alla manifestazione, per un totale di oltre settecento vini da poter degustare nei giorni 9 e 10 di giugno. L’evento si svolgerà nelle sale dei palazzi comunali : la Sala delle Pietre ospiterà le cantine dell’Umbria, mentre nella Sala del Consiglio, troveranno posto quelle provenienti dal resto d’Italia. Il programma prevede anche due degustazioni a tema: la prima, incentrata sul Grechetto di Todi, sarà condotta da Maurizio Filippi, miglior sommelier Associazione Italiana Sommelier del 2016, che si terrà nella Sala del ridotto del Teatro Comunale.
L’altra, che celebra i cinquanta anni della Doc Amarone, sarà guidata da Gianluca Grimani, curatore per l’Umbria della guida Vitæ AIS.
Un appuntamento da non perdere poi sarà il Sunset Wine, un evento nell’evento: un aperitivo con vista sulla valle del Tevere dal chiostro delle Lucrezie, in compagnia degli spumanti prodotti dalle cantine associate al Movimento Turismo del Vino Puglia.
Il Nido dell’aquila, così è soprannominato il chiostro, farà da sfondo al Wine Tour, un inconsueto viaggio nella storia di Todi fatto attraverso la visita al Museo Lapidario e la degustazione dei vini delle quattro strade dell’Umbria.
Il vino è storia, cultura, tradizioni, ma anche tecnologia e innovazione, ecco quindi anche quest’anno la partecipazione al Wine Show della multinazionale Engineering Ingegneria Informatica, che con la sua evoluzione del progetto “Il Vino come non lo avete mai visto”, farà vivere ai presenti, attraverso visori per la realtà virtuale, gli scenari e i processi produttivi dei vini che stanno degustando. Non mancheranno gli oli di qualità provenienti da tutto il Paese e i birrifici artigianali con le loro produzioni. Per maggiori informazioni, dettagli e prenotazioni: www.wine-show.com
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

 

 

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn